La nuova Domenica ecologica metropolitana

0

Lo scorso 5 Marzo è partita l’iniziativa di “Domenica ecologica metropolitana”, in seguito ai registri delle centraline da cui era emerso un superamento dei limiti di Pm10 (un potente inquinante) in tutti i principali comuni dell’Emilia Romagna.

Questo esperimento ha il fine di diminuire drasticamente l’inquinamento sul nostro territorio restringendo la circolazione dei mezzi più inquinanti la prima domenica di ogni mese. Marco Monesi ha riferito che la risposta al primo appuntamento del 5 Marzo è stata positiva e l’intenzione sarebbe di farlo diventare un appuntamento fisso a partire da Ottobre.

In totale sono 22 i Comuni che adotteranno le limitazioni di accesso ai centri abitati per i mezzi più inquinanti: Bologna, Imola e i 10 Comuni dell’agglomerato (Argelato, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell’Emilia, Pianoro, S. Lazzaro di Savena, Zola Predosa) più i 10 che aderiscono volontariamente (Anzola dell’Emilia, Budrio, Castel San Pietro Terme, Castello d’Argile, Medicina, Molinella, San Giorgio di Piano, San Giovanni in Persiceto, Sant’Agata Bolognese e Valsamoggia).
Si tratta di tutti i Comuni più popolosi del territorio, cioè oltre l’80% del milione di cittadini metropolitani.

Nei prossimi mesi il Comune di Bologna e i Sindaci del territorio lavoreranno per incentivare l’uso dei mezzi pubblici durante le domeniche ecologiche metropolitane.

14 marzo 2017 |

Lascia un commento

COPYRIGHT © 2015 PROVIDEANT S.R.L. P.IVA/C.F./REGISTRO IMPRESE 03155591203 VIA GRAMSCI 36, 40013 CASTEL MAGGIORE (BO) - Privacy - Powered by Demo99 Web Agency.
Vai alla barra degli strumenti